INTRASTAT - ancora in attesa di chiarimenti

Dal 1 gennaio 2018 sono entrate in vigore le “semplificazioni” in materia Intrastat

09/01/2018


Come anticipato lo scorso mese di ottobre (vedi link: http://www.export.mn.it/it-ww/intrastat-v10.aspx), dal 1 gennaio 2018 sono entrate in vigore le "semplificazioni" in materia Intrastat decise dall'Agenzia delle Entrate con provvedimento Prot. n. 194409/2017 del 26-9-2017.

Se, ad una lettura superficiale del provvedimento, le modifiche possono apparire chiare, vi sono, tuttavia, alcuni importanti punti che necessitano di chiarimenti; in particolare:

- la distinzione tra colonne ai fini fiscali e ai fini statistici nel modello Intrastat dei Servizi (sino al 2017 avevano valore solo ai fini fiscali);

- che tipo di sanzioni si applicheranno ai modelli Intrastat dei Servizi; di natura fiscale o statistica?

- i soggetti che non superano la soglia di 20.000.000 di euro nelle cessioni o negli acquisti, continueranno ad essere esonerati dall'obbligo di compilazione dei campi "valore statistico", "condizioni di consegna" e "modalità di trasporto" ?

- la nuova determinazione della periodicità di presentazione dei vari elenchi (beni e servizi) è in contrasto con l’articolo 2 del Decreto Ministeriale 22.2.2010 che prevede un’unica periodicità per cessioni di beni servizi e, a parte, acquisti di beni e servizi.

- il provvedimento ha, riteniamo per un refuso, eliminato l’esonero dalla compilazione dei modelli Intrastat per le operazioni per le quali non è dovuta l’imposta nello Stato membro in cui è stabilito il destinatario.

Auspichiamo che i vari punti vengano chiariti al più presto, in modo da poter iniziare correttamente la compilazione dei modelli Intrastat relativi al 2018.

Non appena vi saranno novità al riguardo, organizzeremo un seminario gratuito per spiegare nel dettaglio le novità e rispondere alle eventuali domande.

Con i migliori saluti
 
 
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner